Trezor

Il wallet Trezor è un portafoglio hardware multisignature per Bitcoin, altcoin e token, lanciato sul mercato nell’agosto 2014, il primo wallet fisico a supportare Bitcoin e ad introdurre una funzione di passphrase che permette il recupero dei fondi anche in caso di furto o smarrimento del dispositivo.

Tipo Wallet hardware
Controllo chiavi private
2FA
Semplicità d’uso
⭐⭐⭐⭐
Validazione
Anonimo
Open Source
N° valute gestite
13

 

Cos’è e come funziona il wallet Trezor?

Trezor è un piccolo dispositivo a forma di chiavetta (misure 60 mm x 30 mm x 6 mm e pesa a 12g) che memorizza e gestisce le chiavi private delle cripto in proprio possesso. Questo wallet per criptovalute si può collegare al computer tramite USB ed è compatibile con tutti i sistemi operativi (Windows, Mac, Linux, Android). Trezor è uno dei wallet più sicuri, disponendo di una 2-Factor Authentication per garantire l’accesso solo al proprietario, protegge sia dal furto virtuale che fisico. Nella confezione è presente il dispositivo, il manuale di installazione e un cavo USB/micro-USB. Il wallet hardware protegge le criptovalute grazie ad un processore interno ARM Cortex M3 con clock a 120 MHz (prima versione).

Quanto costa Trezor? Il prezzo di Trezor sul mercato è di circa 100 dollari, disponibile online anche su Ebay/Amazon, ma per motivi di sicurezza è assolutamente sconsigliato acquistare da negozi online che non siano il produttore stesso.

trezor wallet foto

Trezor è sicuro?

La sicurezza di Trezor è tra le più alte sul mercato. Buono il punteggio su CryptoCompare (3.4 su 5 stelle). Una volta acquistato occorre sempre accertarsi che la confezione sia sigillata: i due pezzi di nastro argentato posti sulla parte superiore e inferiore della scatola devono risultare intatti. In caso contrario è assai probabile che il wallet sia stato manomesso, con la possibilità di successivo furto delle criptomonete.

Quali criptovalute supporta Trezor?

Questo è l’elenco delle criptovalute supportate da Trezor.

  • Bitcoin (BTC)
  • Litecoin (LTC)
  • DASH
  • Zcash (ZEC)
  • Bitcoin Cash (BCH)
  • Bitcoin Gold (BTG)
  • Ethereum (ETH)
  • Ethereum Classic (ETC)
  • Tutti i token ERC-20
  • Distesa (EXP)
  • UBIQ (UBQ)
  • NEM (XEM)
  • DOGE (DOGE)

Come si installa il portafoglio Trezor?

L’installazione del dispositivo è semplice ma non velocissima, potrebbe richiedere anche 10-15 minuti. Per configurare Trezor esistono tre diverse modalità:

  • Estensione per Chrome (app installata sul tuo browser).
  • Sito myTREZOR.com (portafoglio web di Trezor).
  • Tramite la riga di comando.

Illustriamo passo passo come installare e configurare Trezor sul proprio computer.

  1. Collega tramite il cavo USB incluso nella confezione il dispositivo al computer.
  2. Installa, qualora venga richiesto, il firmware più aggiornato facendo clic su “Installa
  3. Scollega Trezor e riconnettilo al computer.
  4. Scegli un’etichetta per il tuo dispositivo (un nome).
  5. Fai clic su “Continua“.
  6. Imposta il PIN, composto da quattro cifre.
  7. Annota le 24 parole di cui si compone il cosiddetto seed. Questo seed ti consentirà di recuperare il tuo account in caso di perdita del dispositivo. Le parole devono essere conservate in un luogo sicuro in quanto rappresentano l’unico modo per tornare in possesso del proprio account.
  8. Inserisci il PIN scelto.
  9. Ora sei pronto per utilizzare il wallet Trezor.

Come inviare criptovalute sul Trezor?

Per inviare fondi in criptovalute sul Trezor bisogna seguire queste istruzioni:

  1. Clicca su “Account”.
  2. Clicca su “Receive”: apparirà l’indirizzo per ricevere le criptovalute.
  3. Clicca sull’icona a forma di occhio e verifica che l’address visualizzato sul monitor del computer sia identico a quello visibile sul minidisplay del wallet fisico Trezor.
  4. Copia l’indirizzo e incollalo sull’Exchange da cui si desidera ricevere i fondi.
  5. Dopo qualche minuto controlla su Transactions se effettivamente la transazione è andata a buon fine.

Cosa succede se Trezor viene danneggiato oppure rubato?

La buona notizia è che, nel caso in cui Trezor venga smarrito o danneggiato, grazie al seed è possibile tornare in controllo del wallet. Il recupero può essere effettuato con un altro portafoglio hardware Trezor o con altri portafogli, come Mycelium o Electrum, inserendo il seme di 24 parole e la passphrase, qualora essa sia stata settata.

Opinioni su Trezor

Questo wallet hardware consente di conservare le cripto al riparo da ogni attacco, sia fisico che virtuale. L’acquisto, rigorosamente dal sito ufficiale di Trezor, è consigliato senza dubbio a coloro i quali possiedono un quantitativo importante di criptovalute. Fattore negativo è il limitato numero di valute compatibili e l’impossibilità di utilizzarlo per fare trading sugli exchange.